Tenuta Palombara

Vitigni: Primitivo di Manduria
Superficie: 24 ettari
Altitudine: 68 metri sul livello del mare
Tipo di terreno: Medio impasto argilloso

Terroir

La Tenuta Palombara si trova a Lizzano, nel cuore dell’arco ionico tarantino, una delle aree produttive più vocate alla viticoltura di tutto il territorio pugliese. Questa tenuta, per le sue particolari caratteristiche, è stata dedicata interamente all’allevamento del Primitivo, vitigno che per il territorio di Taranto è una vera e propria icona.

Palombara | Le tenute di Tenute Rubino - Casa del Susumaniello

Dei 24 ettari complessivi di Tenuta Palombara, posti a 68 metri s.l.m., 22 sono quelli vitati. Il suolo, di medio impasto, ha una buona presenza di scheletro ed è formato da una roccia di origine calcarea inserita in un terreno sedimentario argilloso e siliceo con componente sabbiosa. A queste latitudini, gli inverni non sono mai eccessivamente freddi e si manifestano con buone precipitazioni e le estati non vengono toccate da particolari piogge e mantengono temperature miti che, difficilmente, superano i 30 °C. Il mar Ionio, lontano soli 8 km da Tenuta Palombara, è determinante nello sviluppo e nella maturazione ottimale delle uve per l’influenza che ha sulle escursioni termiche del ciclo giorno/notte. Sono proprio le condizioni pedoclimatiche, e nello specifico il microclima di questa specifica area della DOC Primitivo di Manduria, a rendere la Tenuta di Palombara il contesto ideale per un’agricoltura di qualità capace di esprimersi al meglio nella vite e, di conseguenza, nel vino. La forma di allevamento scelta è il guyot. La prima annata prodotta uscirà nel 2021

Palombara - Tenute Rubino | La casa del Susumaniello