Tenuta Palombara è la casa del Primitivo di Manduria di Tenute Rubino, localizzata nel cuore dell’arco ionico tarantino

Palombara | Tenute Rubino | Vini del Salento

Palombara

La Tenuta Palombara si trova a Lizzano, nella provincia di Taranto, in una delle aree produttive più vocate della Puglia. È questa la casa del Primitivo di Manduria di Tenute Rubino, localizzata nel cuore dell’arco ionico tarantino: qui le condizioni pedoclimatiche e il microclima che si riscontrano durante tutte il corso dell’anno rendono il contesto vocato all’agricoltura di qualità le cui espressioni migliori si riscontrano nella coltivazione della vite e dell’olivo.

La Tenuta di Palombara è immersa all’interno della area del Primitivo DOC di Manduria e ha un’estensione complessiva di 24 ettari che si trovano a 68 metri s.l.m, Il mar Ionio è a poca distanza ed è determinante nello sviluppo per la maturazione ottimale delle uve grazie all’influenza che ha sulle escursioni termiche tra il giorno e la notte.

Il suolo, di medio impasto, ha una buona presenza di scheletro ed è formato da una roccia di origine calcarea inserita in un terreno sedimentario argilloso e siliceo con componente sabbiosa. Gli inverni, in questo spicchio di Puglia non sono mai eccessivamente freddi e si manifestano con buone precipitazioni. Le estati,  non vengono invece toccate da particolari piogge, e le temperature difficilmente superano i 30 °C.

Il disciplinare della doc Primitivo di Manduria consente di vinificare per un minimo 85%, uve della varietà Primitivo, allevate nel territorio classico (Manduria e Sava), ma anche in alcuni comuni del versante orientale della provincia ionica e in tre località limitrofe della provincia di Brindisi (Erchie, Oria e Torre Santa Susanna). Il primitivo è un vitigno che si esprime con caratteristiche e sfumature differenti a seconda delle condizioni pedoclimatiche, del tipo di allevamento, dell’età delle viti e del grado di maturazione delle uve. E’ una varietà molto versatile, dalla quale si ottengono da vini rossi robusti a vini dolci, passando per rosati gradevoli e particolari spumanti rosé sia con metodo martinotti che con metodo classico.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.