press

SALENTO PHOTOGRAPHY TELLERS SECONDA EDIZIONE

26.08.2011

Salento Photography Tellers 2011/2012

Tradizioni locali all’insegna del gusto, della rievocazione ma anche del rinnovamento.

La seconda edizione del Salento Photography Tellers – il concorso fotografico promosso dall’azienda vinicola brindisina Tenute Rubino che racconta per immagini il Salento delle tradizioni e della viticoltura d’eccellenza – quest’anno si snoda tra tavole imbandite, racconti fotografici di tradizioni salentine e, immancabili, le donne brindisine al lavoro tra i vigneti.

Temi di quest’anno, oltre all’immancabile ‘Vendemmia delle Donne’, la cultura enogastronomia con la sezione ‘Salento a Tavola’ e le tradizioni locali con ‘Fotoracconto il Salento’. Tutte le informazioni e il bando sono consultabili sul sito web www.tenuterubino.com; le iscrizioni sono già aperte e il periodo utile per partecipare terminerà giovedì 15 dicembre 2011.

Con l’intento di promuovere la viticoltura d’eccellenza insieme al suo territorio d’origine, la cantina brindisina di Luigi Rubino chiama così nuovamente a raccolta fotoamatori e professionisti da tutt’Italia per immortalare nuove e inedite prospettive, espressioni autentiche e innovative del Tacco d’Italia.

Un’azienda testimone di come il vino di qualità, anche in Puglia, possa far tanto parlare di sé e al contempo arricchire con il suo potere evocativo la comunicazione dei patrimoni di natura, storia ed arte che gli stanno attorno, contribuendo così alla tutela del territorio e delle persone che vi vivono e lavorano.

“Al centro di questa seconda edizione del concorso – dichiara Luigi Rubino, patron dell’azienda – abbiamo voluto confermare la Vendemmia delle Donne come segno innovativo, ma anche antico di un legame tra la civiltà della vite e le comunità salentine. Rinnovo allora il mio invito a tutti i fotoamatori a partecipare alla vendemmia nella nostra Tenuta di Jaddico, ma anche ai turisti che si sono trovati a passare l’estate nella nostra terra a partecipare al concorso con i loro scatti più belli. Il Salento è il luogo d’elezione di un turismo che guarda alla qualità, alla cultura e al benessere dell’individuo. Il nostro augurio è che questo concorso possa contribuire sempre più ad attrarre turismo e a valorizzare e tutelare ciò che di unico e sorprendente questa terra ci regala”.

Da Ostuni, la ‘Città Bianca’, uno dei vertici ideali del settentrione della penisola salentina, a Capo Leuca, il punto più estremo del sud della Puglia dove il Mar Adriatico e il Mar Jonio si incontrano: anche in questa seconda edizione, sono questi i confini di una terra che il concorso vuole privilegiare non solo nelle sue già note bellezze, ma anche in quello che qui si esprime, seppur ricco di tradizione, con un carattere innovativo e sotto il segno della responsabilità sociale e dello sviluppo sostenibile. Da qui, la scelta di confermare la sezione della Vendemmia delle Donne per rinnovare quel segno di attenzione verso le comunità agricole, legate alla memoria storica del Salento, ma che oggi sono sempre più protagoniste dell’innovazione ed offrono nuovi spunti comunicativi e qualitativi sia per il territorio che per il vino.

Per partecipare a questa sezione la Tenuta di Jaddico, durante le opere vendemmiali, indicativamente nella due giorni che va dal 9 al 10 settembre, proprio in occasione dell’evento mediatico della Vendemmia delle Donne, sarà aperta non solo ai giornalisti ma anche ai fotografi che come da regolamento avranno richiesto l’accredito.

A fianco di questa sezione, ‘Salento a tavola’, dedicata a sostenere e stimolare l’interesse del pubblico verso il grande patrimonio di ricette, sapori e stili di vita di una cultura enogastronomica tipicamente mediterranea; un viaggio fotografico alla scoperta dei sapori e degli umori delle tavole salentine, tra prodotti tipici e preparazioni tradizionali. L’altra sezione, ‘Fotoracconto il Salento’, riproposta con questa forma (serie di fotografie) per il secondo anno consecutivo, ha per obiettivo quello di riscoprire e svelare le bellezze e le tradizioni dei piccoli centri urbani; scoperta che, in particolare, si realizza attraverso il racconto fotografico di momenti di folklore, antichi mestieri locali o giochi di un tempo.

Un concorso rinnovato nei contenuti ma la cui formula continua ad avere nel sito web aziendale un canale comunicativo privilegiato. Anche quest’anno tutte le informazioni e gli aggiornamenti saranno quindi disponibili sul portale www.tenuterubino.com, sempre più tagliato sui giovani, utenti esigenti, che desiderano esprimersi e informarsi con un unico strumento e che nella prima edizione del concorso hanno premiato l’idea con oltre 15.000 visite alla pagina in poco più di 6 mesi.

Per incentivare la partecipazione e premiare i vincitori, Tenute Rubino ha messo in palio numerosi premi, come fotocamere Reflex digitali, soggiorni in Salento e selezioni speciali di vini Tenute Rubino. Il periodo per la consegna delle opere terminerà giovedì 15 dicembre; le foto ammesse in concorso saranno poi caricate sul sito tenuterubino.com entro martedì 20 dicembre e sempre in questa data partirà la votazione on-line da parte degli utenti del sito web che si concluderà domenica 1 aprile 2012.

La Giuria Tecnica si riunirà invece domenica 15 aprile 2012 e in questo stesso giorno verranno ufficializzate le graduatorie e assegnati in questo modo i premi in palio. Tra le novità di quest’edizione c’è appunto l’istituzione di una Giuria Tecnica (composta da addetti ai lavori) che per ogni foto andrà ad aggiungere o meno i propri punti a quelli ottenuti tramite la votazione popolare on-line, contribuendo così alla qualità degli scatti vincitori.

Ufficio Stampa Tenute Rubino
Gran Via – Società & Comunicazione

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.