press

VENDEMMIA 2013 A TENUTE RUBINO

19.05.2014

Annata eccellente per i bianchi con ottimo equilibrio tra zuccheri, ph e acidità. Le raccolta delle uve rosse inizierà il 10 settembre sotto i migliori auspici.

Ferragosto in vigna per Tenute Rubino nel Salento, nell’agro Brindisi sul mare Adriatico. Il 16 di agosto, di buon mattino, è iniziata la raccolta dello Chardonnay nella Tenuta di Marmorelle, con un ritardo di qualche giorno rispetto allo scorso anno. Questa tendenza di prolungamento dei tempi di maturazione delle uve si registra in quasi tutti i vigneti delle quattro tenute di famiglia, ma ha nelle uve rosse il suo picco più evidente. Le uve risultano integre, con grappoli ben formati e acini rigogliosi che lentamente hanno assunto una colorazione più evidente e marcata, soprattutto nelle varietà rosse. La raccolta ha preso il via con le varietà Chardonnay e Vermentino per la base spumante e proseguirà con la Malvasia Bianca e il Vermentino, perfettamente maturo, per i vini fermi.

Le buone precipitazioni primaverili, il buon andamento termico e le ottime escursioni di temperature tra il giorno e la notte nelle tenute dell’azienda, hanno gradualmente accentuato la natura polifenolica delle uve e le piante hanno continuato l’arricchimento zuccherino, con una buona acidità mantenuta fino alla vendemmia. Il risultato è un ottimo equilibrio tra zuccheri, ph e acidità, che lascia presagire per i bianchi un’annata eccellente con vini profumati, con una buona acidità e una buona longevità.

Partirà in ritardo di una quindicina di giorni, entro il 10 di settembre, la vendemmia delle uve rosse. Uno slittamento che ha interessato tutta la Puglia e non solo Tenute Rubino, a causa di un clima più fresco, senza picchi di caldo, e con riserve idriche abbondanti che hanno determinato uno spostamento in avanti della ripresa vegetativa e di germogliamento delle piante, calcolabile in una decina di giorni rispetto alla media pluriennale. Questo andamento lento del ciclo vegeto-produttivo ha comportato un ritardo nella fioritura e nella formazione dei grappoli che, ovviamente, si è riverberata sui tempi di raccolta. Questa maturazione lenta è motivo di grande interesse per chi produce vini di qualità: “Una maturazione lenta e regolare, direi anche armoniosa – spiega Luigi Rubino, titolare dell’azienda – è una delle caratteristiche che noi ricerchiamo quando vogliamo parlare di una vendemmia esemplare. Quest’annata possiede queste caratteristiche, speriamo che vengano confermate anche alla fine, conclusa la vendemmia”.

La maturazione di queste uve registra un andamento lungo che, in alcune tenute dell’azienda, raggiunge anche le due settimane. Ma, a differenza degli anni scorsi, la maturazione è costante, senza stress idrici. Durante la fioritura (luglio), le temperature nell’agro di Brindisi si sono leggermente abbassate, favorendo la allegagione, con grappoli ben formati e compatti e un giusto apparato fogliario. La qualità è buona, grazie all’andamento stagionale caldo e asciutto, la quantità è in leggera ripresa.

“La maturazione graduale – prosegue Luigi Rubino – è una premessa per un’annata eccellente anche e soprattutto le uve rosse, con un aumento della produzione che, su alcune varietà autoctone, si attesta poco sopra il 10% per cento e che va a riequilibrare le perdite dello scorso anno. Grazie all’estate fresca e alla ventilazione che – speriamo – continui a settembre, avremo anche dei rosati eleganti molto profumati. È una vendemmia che si preannuncia serena, se non ci saranno rotture del tempo, e il rapporto della temperatura tra giorno e notte resterà favorevole alla maturazione di tutte le sostanze fenoliche – conclude Rubino – disporremo davvero di una grande annata”.

ULTIME DAL BLOG
DAI MANGA AL VINO: TENUTE RUBINO VOLA IN GIAPPONE
17 NOVEMBRE 2017

Il fumetto è riconosciuto in Giappone come una forma d’arte in senso pienamente autoriale. In poche parole, non &…

VISELLIO, L’EMOZIONE CHE ATTRAVERSA I MILLENNI
10 OTTOBRE 2017

Forse, le si può ancora sentire. Bisogna solo calpestare la terra, attraversare i filari di piante ben ordinati, …

LA SCINTILLA CHE SUPERA I CONFINI DI SE STESSI: OLTREMÈ
21 SETTEMBRE 2017

A testa bassa, sotto il macigno dei propri pensieri, si cammina. Sollevare lo sguardo verso il cielo, convergere l’atten…

SEGUICI

CONTATTI

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.